Categories
Uncategorized

Mauduit e Scirea integrano il gruppo dei ds della LAMPRE-MERIDA

E’ stata definita la composizione dello staff tecnico del Team LAMPRE-MERIDA che inizierà a pianificare la stagione 2015 già nel raduno di Darfo Boario Terme (1-4 dicembre).

Il gruppo di direttori sportivi che hanno lavorato in blu-fucsia-verde nelle scorsa stagione (Orlando Maini, Marco Marzano, Simone Pedrazzini, Daniele Righi e Bruno Vicino) sarà arricchito dagli innesti di Philippe Mauduit e di Mario Scirea (in foto con il team manager Copeland vicino all’ammiraglia Mitsubishi), per un numero totale di 7 tecnici.

Philippe Mauduit è nato Tours (Francia) nel 1968 e ha esordito come direttore sportivo nel 2003, crescendo professionalmente nel corso degli anni fino ad arrivare a ricoprire incarichi di responsabilità al fianco di corridori di primo piano.

Mario Scirea, nato a Oltre il Colle nel 1964, nelle dieci stagioni vissute in ammiraglia ha avuto modo di sviluppare grandi doti da tecnico, guidando ciclisti importanti verso successi di massimo prestigio.

“Seguendo sempre l’obiettivo del costante miglioramento, abbiamo aggiunto allo staff tecnico due figure professionali di tutto rispetto e dalla grande esperienza internazionale – ha sottolineato il team manager Brent Copeland – Mauduit e Scirea hanno le qualità per offrire un valore aggiunto all’alto livello qualitativo dei tecnici già in organico.
Inoltre, Philippe e Mario ben sintetizzano l’equilibrio della squadra tra l’internazionalizzazione e la valorizzazione delle radici italiane.
Tra l’altro, è importante sottolineare che tutti i nostri tecnici hanno già ricevuto la necessaria abilitazione da parte dell’UCI.
Lo staff tecnico lavorerà in maniera organica e con intenti comuni, pur avendo i singoli direttori compiti precisi e competenze specifiche”.

Categories
Uncategorized

Da Costa a Costa: Mario Jorge in LAMPRE-MERIDA

Per la stagione 2015, raddoppiano i Faria Da Costa nell’organico della LAMPRE-MERIDA.
Oltre Rui Alberto Faria Da Costa, meglio noto come Rui Costa, i tecnici del team blu-fucsia-verde avranno a disposizione anche Mario Jorge Faria Da Costa (foto), fratello dell’ex iridato.

Mario Costa è nato Povoa de Varzim (Portogallo) il 15 novembre 1985 ed è passato al professionismo nel 2008, mostrando durante la sua carriera doti di passista e cronoman e una ottima propensione a correre in appoggio ai capitani.
Nonostante abbia sempre sacrificato le ambizioni personali a favore del supporto dei leader di squadra, il portoghese ha saputo cogliere un secondo posto nel campionato lusitano 2011.

La rosa 2015 della LAMPRE-MERIDA si arricchisce di un corridore in grado di lavorare per gli uomini di riferimento della squadra, con un occhio di riguardo per Rui Costa, con il quale Mario Costa può ovviamente avere in corsa una naturale intesa.
In più, col corridore portoghese lo staff tecnico del team ha potuto completare il tassello mancante nell’organico relativo a un corridore dalle qualità di affidabile passista.

“Con grande soddisfazione e orgoglio mi appresto a vestire nel 2015 i prestigiosi colori della LAMPRE-MERIDA – ha commentato Mario Costa – Farò del mio meglio per onorare la maglia del team, lavorando con costanza e impegno giorno dopo giorno per raggiungere gli obiettivi che i tecnici della squadra fisseranno.
Ringrazio il team, gli sponsor e il team manager Copeland per questa opprtunità: sarà bello lottare al fianco di mio fratello Rui per aiutarlo a soddisfare le sue ambizioni“.

Categories
Uncategorized

La LAMPRE-MERIDA riparte da Darfo Boario Terme per il 2015

Le buone tradizioni non vanno, nel possibile, modificate.
Con in mente questo pensiero, la LAMPRE-MERIDA getterà ancora una volta le basi della nuova stagione partendo da Darfo Boario Terme, proprio là dove hanno preso il via le ultime annate, compresa quella del 2014 caratterizzata da ben 26 vittorie.
L’appuntamento per i corridori blu-fucsia-verdi e per parte dello staff della squadra è fissato per la sera di lunedì 1 dicembre presso l’Hotel San Martino (via San Martino 28, Darfo Boario Terme), struttura che ospiterà la formazione del team manager Brent Copeland fino al primo pomeriggio di giovedì 4 dicembre: un appuntamento ormai tradizionale, reso possibile grazie al consueto impegno dell’As Boario, dell’Amministrazione Comunale e dal gruppo di sponsor riuniti da Ezio Maffi (Presidente As Boario).

Il raduno della LAMPRE-MERIDA porterà nella località della Valcamonica molti assi del pedale di livello mondiale, tra i quali l’ex campione del mondo Rui Costa, gli italiani Modolo e Pozzato, le giovani speranze tricolori Cattaneo, Conti e Bonifazio, oltre alle novità rappresentate dal taiwanese Feng e dall’etiope Grmay, primi rappresentanti dei loro Paesi nella categoria World Tour.
Assenti giustificati solo i sudamericani Richeze e Serpa.

Il raduno servirà per valutate i nuovi materiali tecnici, per definire la programmazione agonistica della prima parte della stagione e per dare uno sguardo al 2015 nel suo complesso.
L’appuntamento di Darfo Boario Terme servirà anche a creare un forte spirito di gruppo, che consenta di vedere poi all’opera, durante le corse, una squadra coesa e orientata verso obiettivi comuni.
Lo staff della squadra lavorerà seguendo le indicazioni del team manager Brent Copeland, il quale avrà a disposizione l’intero gruppo di tecnici per pianificare l’annata 2015.
Attesa anche la presenza di Michele Bartoli, consulente tecnico per la preparazione e la programmazione agonistica, oltre a quelle degli sponsor principali (famiglia Galbusera e responsabili Merida) e degli altri partner e fornitori.

Per ringraziare l’AS Boario e i partner che rendono possibile il ritiro, mercoledì 3 dicembre, a partire dalle 19, la LAMPRE-MERIDA parteciperà con i suoi campioni a un incontro aperto al pubblico, organizzato proprio dall’As Boario presso la Sala Conferenze dell’Hotel San Martino, occasione nella quale sarà consegnato il Trofeo Augusto Maffi al comitato regionale che, durante i campionati italiani delle categorie Esordienti e Allievi (maschili e femminili) disputatisi a luglio proprio a Darfo Boario Terme, ha ottenuto il miglior punteggio globale. e condotto dall’impeccabile Sandro Brambilla.
Seguirà la cena sociale dell’AS Boario, con l’intero Team LAMPRE-MERIDA invitato come ospite d’onore.

Categories
Uncategorized

Gazzella d’Africa per la LAMPRE-MERIDA: accordo con Tsgabu Grmay

Dagli altipiani dell’Etiopia alle strade del ciclismo mondiale di elite.
Questo il percorso di Tsgabu Gebremaryan Grmay (foto Bettini), primo corridore etiope ad avere la possibilità di correre nella LAMPRE-MERIDA.
Il ventireenne scalatore ha siglato un contratto per la stagione 2015 con la formazione blu-fucsia-verde, diventando il secondo atleta africano della storia del team (il pioniere era stato Robert Hunter).

Nato a Mekele il 25 agosto 1991, 175 cm di altezza per 63 kg di peso, Grmay ha iniziato a raffinare il suo potenziale ciclistico nel 2010 e nel 2011 presso il Centro Mondiale del Ciclismo (CMC) di Aigle, biennio durante il quale Grmay ha preso parte in varie competizioni europee per dilettanti.
Il passaggio al professionismo è avvenuto nel 2012 con la maglia della MTN Qhubeka: il bottino delle tre stagioni vissute tra i pro consta in due titoli etiopi su strada, due titoli etiopi a crono, una vittoria di tappa e il secondo posto nella classifica generale al Tour of Taiwan 2013.

A colpire lo staff tecnico e dirigenziale della LAMPRE-MERIDA è stato il potenziale da scalatore di Grmay, qualità per le quali si intravvedono ancora ampi margini di miglioramento, come sottolineato dal team manager Brent Copeland: “Le qualità da scalatore di Tsgabu si sono affinate giorno dopo giorno da una pratica quotidiana, legata ai suoi luoghi di allenamento: vive a 2400 metri, sugli altipiani dell’Etiopia.
Conoscevo già Grmay per la sua militanza nella MTN Qhubeka e avevo potuto apprezzare il suo carattere e il suo talento ciclistico, per il quale ci sono spazi di crescita: è per noi un investimento per il futuro, nell’ottica di portare un esponente del ciclismo africano agli alti livelli nelle corse a tappe.
Il passaggio a una formazione partecipante al circuito World Tour offrirà a Tsgabu l’opportunità di mostrare il suo vero potenziale“.

Questo il commento di Grmay: “Il passo verso una squadra World Tour è per me un grande stimolo per lavorare con sempre maggior impegno per provare a realizzare il mio sogno: partecipare al Tour de France.
Sono molto felice di avere l’opportunità di far parte di una grande squadra come la LAMPRE-MERIDA, alla squadra va il mio ringraziamento.
Sarò il primo etiope in una formazione World Tour, questo è per me motivo di orgoglio“.

Con l’ingaggio di Grmay la LAMPRE-MERIDA apre la propria attività verso un altro orizzonte ciclistico, quello africano, dopo aver già intrapreso la via dell’investimento nel movimento asiatico.
La dirigenza del team crede fortemente nello sviluppo ciclistico dell’Africa e nella possibilità che il ciclismo mondiale veda nel prossimo futuro atleti africani ai massimi livelli, di conseguenza ha voluto mettere in atto con i giusti tempi gli investimenti necessari per avere la possibilità di essere un punto di riferimento per i corridori di valore del continente.

Categories
Uncategorized

Le maglie dei campioni per “Regala un Sogno”

Torna per il terzo anno consecutivo un’iniziativa di grande valore: “Regala un Sogno”, asta benefica on-line di maglie dei campioni del ciclismo finalizzata alla raccolta di proventi a favore dell’associazione “Proviamo Insieme per l’Handicap”.

Si è tenuta oggi a Camisano Vicentino la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa, promossa dall’instancabile Enrico Pengo, meccanico di lungo corso della squadra World Tour LAMPRE-MERIDA: il meccanico vicentino è riuscito a riunire le maglie dei più importanti assi del pedale, a partire dalla divisa iridata del portoghese Rui Costa.

L’asta è pronta per partire: il via ufficiale è fissato per domenica 30 novembre, con il 15 dicembre come termine ultimo per le offerte.
Per provare ad assicursarsi la maglia del proprio campione preferito, basta entrare nel sito internet www.all1sport.com e accedere alla sezione relativa all’asta.

Tutti i proventi raccolti saranno destinati allo sviluppo del progetto “Casa Famiglia – Dopo di Noi”, promosso dall’associazione “Proviamo Insieme per l’Handicap” di Camisano Vicentino.

Grazie all’asta, ogni appassionato sportivo può realizzare il proprio sogno di entrare in possesso della maglia del suo campione preferito, regalando al tempo stesso il sogno di una casa famiglia a chi è meno fortunato.

Categories
Uncategorized

Lampre-ISD

Nel 2011, lo storico sponsor Lampre ha il piacere di accogliere il co-sponsor ISD, azienda ucraina radicata nel settore metallurgico: un passo importante verso una dimensione mondiale.

Sul piano sportivo, in aggiunta ai campioni Cunego e Petacchi, la Lampre-ISD ha ingaggiato un corridore di talento quale Michele Scarponi e ha intensificato l’attenzione nei giovani di qualità come Ulissi e Malori. In più, i migliori ciclisti ucraini hanno arricchito la rosa del team. I risultati non sono mancati e a fine stagione la Lampre-ISD è risultata essere la migliore squadra italiana nella classifica World Tour (6^), potendo contare su 26 vittorie, tra le quali spiccano 4 titoli nazionali (Kvachuk in Ucraina a crono e in linea, Bole in Slovenia e Malori in Italia a crono), la tappa del Giro d’Italia vinta da Petacchi a Parma, una frazione vinta da Cunego al Giro di Romandia, l’affermazione di Bono in una tappa dell’Eneco Tour, le tappe conquistate da Gavazzi al Giro del Portogallo e alla Vuelta a Espana e la vittoria di Ulissi a Tirano nel Giro d’Italia.

La già convincente stagione di Michele Scarponi (tre successi) è stata resa ancora più ricca dall’assegnazione a tavolino del Giro d’Italia e della Volta a Catalunya.

Balloni Alfredo, Bertagnolli Leonardo, Bole Grega, Bono Matteo, Buts Vitaliy, Cunego Damiano, Gavazzi Francesco, Hondo Danilo, Kashechkin Andrey (fino a luglio), Kondrut Vitaliy, Kostyuk Denys, Krivtsov Dmytro, Kvachuk Oleksandr, Loosli David, Magazzini Enrico, Malori Adriano, Marzano Marco, Mori Manuele, Niemiec Przemyslaw, Perez Arrieta Aitor, Petacchi Alessandro, Pietropolli Daniele, Righi Daniele, Michele Scarponi, Spezialetti Alessandro, Szeghalmi Balint, Spilak Simon, Ulissi Diego.

Categories
Uncategorized

Xu Gang e la meritata conferma nella LAMPRE-MERIDA

L’operazione che ha portato Xu Gang (foto Bettini) a disputare la stagione 2014 nelle fila della LAMPRE-MERIDA è stata, come nelle previsioni della dirigenza blu-fucsia-verde, molto più che una semplice apertura verso il ciclismo asiatico.
Il corridore di Shanghai, 5 volte campione di Cina, ha infatti mostrato sulla strada le sue qualità ciclistiche, facendosi trovare pronto a ogni chiamata dei tecnici del team e svolgendo alla perfezione i compiti assegnati in corsa.

Xu Gang è risultato essere un uomo squadra di grande affidabilità, ricevendo la fiducia di tutti i compagni di squadra e la stima da parte dei direttori sportivi.

Nel sono stati 41 i giorni di corsa per l’atleta cinese, dei quali 18 in gare World Tour: esordio nella categoria di elite del ciclismo mondiale nel Giro dei Paesi Baschi, proseguimento al Giro di Romandia dando un apporto decisivo per il 3° posto finale di Rui Costa, poi Classica di Amburgo e Giro di Pechino (ancora ottimo in appoggio all’ex campione del mondo, 4° nella classifica generale).

La LAMPRE-MERIDA non ha avuto dubbi nel prolungare anche per la stagione 2015 il contratto dell’atleta cinese, che ha così commentato: “L’annata trascorsa nella LAMPRE-MERIDA è stata fantastica, sono quindi felicissimo per la scelta del team di riconfermarmi nell’organico.
Tutti in squadra, dai corridori ai membri dello staff e ai tecnici, mi hanno aiutato ad ambientarmi, così ho dovuto solo concentrarmi sugli allenamenti e sul dare il massimo in gara: l’ambiente della LAMPRE-MERIDA è molto accogliente, ho trovato un gruppo unito e pieno di fuoriclasse.
Sono già al lavoro per farmi trovare sempre pronto per le esigenze della squadra“.

Il team manager Brent Copeland ha spiegato che: “Sapevamo che avrebbe potuto essere difficile per Xu Gang confrontarsi con un nuovo ambiente e con il massimo livello del ciclismo mondiale.
In realtà, pur avendo corso un calendario di gare di una certa difficoltà, tra le quali il Giro dei Paesi Baschi e il Giro di Romandia, Xu ha offerto prestazioni sempre convincente, soddisfacendo in pieno le esigenze della squadra e portando sempre a compimento gli incarichi assegnati dai tecnici.
Anche gli altri corridori del team hanno sottolineato le qualità del compagno asiatico: con tutti questi riscontri di valore, non abbiamo esitato nel riconfermare in squadra Xu, per il quale stiamo già pensando un programma di gare di spessore ancora maggiore, con l’eventuale debutto in un grande giro.
Xu è infatto crescito molto ciclisticamente in un solo anno trascorso con noi e, sono sicuro, migliorerà ancora grazie ai consigli e al supporto di tecnici e preparatore della squadra“.