NEWS

Vuelta a Espana – Vittoria di Gavazzi

Vuelta a Espana – Vittoria di Gavazzi

La Lampre-ISD entra nel novero delle squadre vincitrici di almeno una tappa nella Vuelta 2011. Merito di Gavazzi, autore di una prestazione maiuscola nella 18^frazione della corsa spagnola (Solares-Noja, 174,6 km) completata con il successo su Vandewalle nella volata a due decisiva.
Il ventisettenne corridore blu-fucsia ha portato a termine una lunga fuga, nata dopo 10 km di gara, della quale originariamente facevano parte 17 atleti. L’azione ha subito raggiunto un buon margine di vantaggio (anche superiore ai 10′) e lungo il percorso il drappello dei battistrada si è assottigliato a 10 unità.
Dopo un attacco solitario di Paulinho a 30 km dal traguardo neutralizzato ai -2500 mt, Gavazzi è stato lesto a seguire un allungo di Vandewalle: il corridore della Lampre-ISD e l’atleta belga sono riusciti ad arrivare sulla retta d’arrivo per sfidarsi in volata nel duello per la vittoria. L’esito è stato nettamente favorevole a Gavazzi, bravo a centrale la 4^ vittoria stagionale (8^ in carriera). Per la Lampre-ISD si tratta del ventiseiesimo centro nel 2011.
Nessun cambiamento in classifica generale, con Cobo sempre in maglia rossa.

“Sono soddisfatto per aver portato a termine nel migliore dei modi una bella fuga, coronandola con la vittoria – ha commentato Gavazzi – In avanscoperta con me c’erano alcuni corridori che potevano risultare pericolosi sulle salite di giornata, come ad esempio Paulinho e Rodriguez, però ho resisito bene, ho faticato ma senza però andare in riserva di energie e così mi sono presentato lucido nel finale. Sapevo di essere il più veloce del gruppetto di testa, ma quando è partito Vandewalle e ho visto che nessuno lo seguiva, ho deciso di accodarmi perché ho pensato che gli altri fossero probabilmente un po’ stanchi. Vandewalle è un corridore veloce, però la mia volata è stata perfetta. Sono contente per aver aggiunto un altro bel tassello a una stagione ottima per la Lampre-ISD”.

Soddisfazione anche per i ds Maini e Vicino, bravi a gestire l’ottima condizione di forma di Gavazzi: “Sapevamo che Francesco gode di una pedalata molto efficace, quindi gli abbiamo affidato il compito di curare le fughe nella prima parte di gara. Gli attaccanti sono stati bravi a guadagnare subito un bel margine sul gruppo, spegnendo ogni velleità di inseguimento. Gavazzi nel finale è stato impeccabile e così è giunta una vittoria che regala gioia a tutta la squadra”.

ORDINE D’ARRIVO
1° Gavazzi  4h24’42″
2° Vandewalle  s.t.
3° Deniez  10″
4° Sijmens  s.t.
5° Montaguti  s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1° Cobo  74h04’05″
2° Froome  13″
3° Wiggins  1’41″
4° Mollema  2h05″
48° Niemiec 1h29’48″

Questa voce è stata pubblicata in Vuelta a Espana.

Durasek centra la fuga buona, ...

tris

Ieri era stato Serpa ad avere il merito di tenere alto l’onore della LAMPRE-MERIDA, oggi ci ha pensato il croato Durasek (foto Bettini) a dare lustro ai colori blu-fucsia-verdi cimentandosi …

Accordo per vedere Cattaneo in...

tris

Il Team LAMPRE-MERIDA ha raggiunto l’accordo per sottoscrivere il rinnovo contrattuale di un talento italiano che nei prossimi anni avrà un ruolo da sicuro protagonista sul palcoscenico del ciclismo mondiale. …

Serpa, giorno da leone; le par...

tris

Josè Serpa è soprannominato il “Leone di Bucaramanga” per rendere onore alla sua fierezza e alla sua grinta, tutte qualità che il colombiano della LAMPRE-MERIDA ha mostrato nel corso della …