STORIA

2011

Lampre-ISD

Nel 2011, lo storico sponsor Lampre ha il piacere di accogliere il co-sponsor ISD, azienda ucraina radicata nel settore metallurgico: un passo importante verso una dimensione mondiale.

Sul piano sportivo, in aggiunta ai campioni Cunego e Petacchi, la Lampre-ISD ha ingaggiato un corridore di talento quale Michele Scarponi e ha intensificato l’attenzione nei giovani di qualità come Ulissi e Malori. In più, i migliori ciclisti ucraini hanno arricchito la rosa del team. I risultati non sono mancati e a fine stagione la Lampre-ISD è risultata essere la migliore squadra italiana nella classifica World Tour (6^), potendo contare su 26 vittorie, tra le quali spiccano 4 titoli nazionali (Kvachuk in Ucraina a crono e in linea, Bole in Slovenia e Malori in Italia a crono), la tappa del Giro d’Italia vinta da Petacchi a Parma, una frazione vinta da Cunego al Giro di Romandia, l’affermazione di Bono in una tappa dell’Eneco Tour, le tappe conquistate da Gavazzi al Giro del Portogallo e alla Vuelta a Espana e la vittoria di Ulissi a Tirano nel Giro d’Italia.

La già convincente stagione di Michele Scarponi (tre successi) è stata resa ancora più ricca dall’assegnazione a tavolino del Giro d’Italia e della Volta a Catalunya.

Balloni Alfredo, Bertagnolli Leonardo, Bole Grega, Bono Matteo, Buts Vitaliy, Cunego Damiano, Gavazzi Francesco, Hondo Danilo, Kashechkin Andrey (fino a luglio), Kondrut Vitaliy, Kostyuk Denys, Krivtsov Dmytro, Kvachuk Oleksandr, Loosli David, Magazzini Enrico, Malori Adriano, Marzano Marco, Mori Manuele, Niemiec Przemyslaw, Perez Arrieta Aitor, Petacchi Alessandro, Pietropolli Daniele, Righi Daniele, Michele Scarponi, Spezialetti Alessandro, Szeghalmi Balint, Spilak Simon, Ulissi Diego.

Freccia Vallone, sfortuna ad u...

tris

Ancora una volta la sfortuna a giudicare la corsa per la Lampre Merida. Non si può rimproverare nulla al Team diretto da Matxin oggi nella Freccia Vallone, i suoi uomini …

Niemiec, piazza d'onore a San ...

tris

La LAMPRE-MERIDA torna a mostrare i propri colori sul podio: lo fa grazie a Przemyslaw Niemiec, secondo sul traguardo di San Giacomo di Brentonico. L’arrivo in salita della 2^frazione del …

Cronosquadre: discreto 8° pos...

tris

Si è corsa l’unica frazione piatta del Giro del Trentino 2014. E’ infatti la cronosquadra di apertura, 13,4 km da Riva del Garda ad Arco, la sola frazione senza salite: …